Indietro

Allarme eternit per i tetti scoperchiati

Scuole chiuse a Montignoso, rami e alberi su strade interi paesi isolati. Si fa la conta dei danni, i Comuni hanno attivato i numeri di emergenza

MASSA CARRARA — Secondo una prima stima dei danni è il comune di Montignoso il più colpito dall'ultima ondata di maltempo e soprattutto dal forte vento che ha colpito la Toscana.

Il comune ha deciso di chiudere le scuole non potendo garantire questa mattina i trasporti pubblici nella maggior parte delle strade del paese, invase da alberi caduti e pezzi di tetti divelti. Il comune ha anche diramato un primo allarme eternit, per la presenza copiosa di questo materiale finito nelle strade, sradicato da tettoie e gazebo, sollecitando la cittadinanza a rimuoverlo il prima possibile, bagnandolo e riponendolo in sacchi. 

Invase dai pini le strade di montagna, recisi cavi dell'alta tensione, e quelli telefonici, senza luce migliaia di utenze. 

Nel comune di Massa il vento ha distrutto gli interni di una galleria commerciale nel centro storico, frantumando vetrine e finestre; per strada caduti pezzi di cornicioni, decine le telefonate ai vigili del fuoco per la rimozione di piante, rami ed alberi caduti nei giardini privati, e sulle auto all'interno dei parcheggi.

Danni anche a Carrara sia nel centro città che sulle colline, dove alcuni paesi rimangono isolati a causa della caduta di grossi rami sulle carreggiate. Cade anche il traliccio di un ripetitore televisivo a Santa Lucia, distrutto l'intero impianto fotovoltaico di una scuola elementare del territorio. I comuni hanno attivato i numeri di emergenza degli uffici di protezione civile.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it