Indietro

Edilizia scolastica, i progetti finanziati

L'alberghiero di Marina di Massa

Nella graduatoria del piano triennale dell’edilizia regionale 2018-2020 ci sono anche scuole di Massa, Carrara e Montignoso

MASSA — Saranno finanziati per intero due dei progetti presentati dalla Provincia di Massa-Carrara sul piano triennale dell’edilizia regionale 2018-2020: si tratta di due interventi di sostituzione edilizia che riguardano l’Istituto tecnico Zaccagna di Carrara (per 3 milioni 912 mila euro) e l’istituto alberghiero di Marina di Massa (per 10 milioni 600 mila euro), che si trovano al primo e al secondo posto della graduatoria riservata alle Province.

La Provincia aveva presentato anche un terzo progetto esecutivo che riguarda il Tacca di Carrara, con le stesse modalità dello Zaccagna, che fa sapere l'ente "Non risulta utilmente collocato per ottenere il finanziamento. Da una prima verifica degli uffici i dati risultano correttamente inseriti sul portale dedicato, per cui dalla Provincia è partita una richiesta alla Regione perché sia verificata la procedura".

“Non era facile guadagnare i primi posti in una graduatoria che conta circa 400 domande – ha dichiarato il presidente della Provincia, Gianni Lorenzetti – per un totale di richiesta finanziamenti pari a 1 miliardo, che denota quanto il patrimonio scolastico a livello regionale abbia bisogno di interventi i quanto vetusto e complicato. Abbiamo fatto una scelta politica forte e seria, facendo molte delle cose necessarie in casa, e decidendo di investire le poche risorse che ha la Provincia in una progettazione esecutiva che ci ha permesso di risalire la graduatoria dello scorso anno. Un lavoro di squadra, con i meriti di molti, di cui siamo soddisfatti e particolarmente orgogliosi”.

L’amministrazione provinciale aveva infatti investito quasi 300 mila euro nel bilancio 2019 per affidare la realizzazione dei tre progetti esecutivi ed esser pronta alla presentazione degli aggiornamenti del maggio 2019.

“Adesso la tempistica di realizzazione – ha puntualizzato il presidente – non dipende più da noi ma dal decreto con il quale il Ministero assegnerà le risorse. Noi saremo pronti e per cercare di anticipare i tempi stiamo verificando la possibilità di indire le gare legandone l’esito alla assegnazione delle risorse”.

Istituto Tecnico Zaccagna Carrara

I lavori riguardano la palazzina che sarà demolita e ricostruita per intero secondo i criteri edilizi più aggiornati, con adeguamento statico, sismico e impiantistico: una superficie di circa 1400 metri quadrati su tre piani, per un volume di quasi 5000 metri cubi. Al termine dei lavori saranno 15 le aule disponibili, con laboratori e servzi, per u total di 336 studenti

Istituto Alberghiero Marina di Massa

Più impegnativo, anche dal punto di vista della realizzazione, l’intervento sul “Minuto” che dovrà necessariamente salvaguardare la struttura esterna come patrimonio architettonico, e quindi riguarderà la sostituzione edilizia della parte interna

Mentre per lo Zaccagna si potrà intervenire senza necessità di un piano della didattica, non sarà così per l’alberghiero, che ha un migliaio di allievi, per cui la realizzazione dovrà essere fatta per fasi in tre blocchi spostando in altre strutture le classi di volta in vola interessate.

In arrivo anche 6 milioni di euro per le scuole di Sant'Eustachio e Cinquale

Circa sei milioni di euro in arrivo per la scuola dell'Infanzia e Primaria del Cinquale e dell'Infanzia di Sant'Eustachio grazie all'inserimento in graduatoria di due progetti promossi dal Comune di Montignoso all'interno del piano triennale dell’edilizia regionale 2018-2020 della Regione Toscana.

Gli interventi in particolare riguarderanno la demolizione e la ricostruzione di entrambi i plessi, 2.971.846 euro per la scuola di Sant'Eustachio e 3.001.786 euro per quella di Cinquale.

"È il risultato di una politica forte e seria perché senza investimenti non si va da nessuna parte- ha commentano il sindaco Gianni Lorenzetti - i nostri due progetti si sono classificati al terzo e quarto posto e saranno già finanziabili a partire dal 2019. In questo modo potremo intervenire sia sulla parte alta del nostro Comune che sulla costa, i lavori al Cinquale si andranno inoltre a integrare con il nuovo polo che inaugureremo in autunno e che vedrà così la presenza di un asilo, di una scuola elementare e di una palestra di quartiere, questo rappresenta un'opportunità in più per tutto il nostro territorio e per i nostri ragazzi".

"Una grande soddisfazione ma che va condivisa con tutti – conclude il sindaco – con gli assessori, con gli uffici e i funzionari, siamo riusciti a svolgere un lavoro di equipe che ha portato a questo risultato. Vedere arrivare importanti risorse per l'edilizia scolastica in un momento di crisi e difficoltà dimostra un impegno e un grande lavoro alle spalle. Adesso attendiamo il secondo step ovvero il momento in cui arriverà il finanziamento e sarà così possibile partire con gli appalti degli interventi".

Videogallery

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it