Indietro

Tripadvisor replica all'osservatorio Cybersecurity

In merito all'articolo sulle false recensioni, da Tripadvisor: "Respingiamo con forza le affermazioni inesatte dell’Osservatorio di CyberSecurity"

FIRENZE — Di seguito pubblichiamo la replica integrale che Tripadvisor ci ha fatto pervenire tramite il suo ufficio stampa, relativa a questo articolo, pubblicato ieri: 

"Respingiamo con forza le affermazioni inesatte e fuorvianti dell’Osservatorio di CyberSecurity sulle recensioni false.

L’Osservatorio di CyberSecurity non ha accesso ai dati tecnici necessari per determinare se una recensione è falsa o meno, al contrario di noi che utilizziamo questi dati da oltre un decennio per monitorare milioni di recensioni. Se i metodi utilizzati dall'Osservatorio di CyberSecurity fossero in qualche modo affidabili li utilizzeremmo.

Nessuna delle altre principali piattaforme di recensioni agisce più di TripAdvisor per prevenire le recensioni false. Abbiamo fatto notevoli investimenti in tecnologie e competenze antifrode

per impedire le recensioni false e siamo estremamente efficaci nell’individuare persone e aziende che provano a raggirare il nostro sistema. Maggiori informazioni su come identifichiamo le frodi sono disponibili al seguente link.

L’anno scorso abbiamo supportato il procedimento contro un truffatore di recensioni, che ha portato alla condanna a 9 mesi di carcere di questo individuo, e dal 2015 a oggi abbiamo fatto cessare l’attività di 75 aziende di recensioni a pagamento nel mondo.

Siamo noi gli esperti nell’individuazione di recensioni false. Alcune aziende ottengono l’attenzione dei media divulgando dati opinabili ma non è possibile cercare di determinare seriamente se le recensioni sono false o meno senza aver accesso ai dati tecnici in nostro possesso.

Sono l’utilità e l’accuratezza dei contenuti presenti su TripAdvisor ad aver reso il nostro sito popolare per centinaia di milioni di consumatori. Fondamentalmente, se i contenuti presenti su TripAdvisor non fossero utili, se non fornissero ottimi consigli, i consumatori non continuerebbero a tornare sul sito".


Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it