Indietro

Fermato in Turchia, si mobilita la Farnesina

Il ministero degli Esteri in contatto con il Consolato d'Italia a Istanbul per seguire il caso del 53enne fermato dalla polizia. Non è in carcere

MASSA CARRARA — I funzionari del Consolato generale d'Italia a Istanbul hanno incontrato l'attivista italiano Gianfranco Castellotti, 53 anni residente a Massa che la polizia turca ha fermato durante una retata nel centro culturale Idil, frequentato da musicisti, artisti e attivisti. L'uomo era arrivato da qualche giorno in Turchia per seguire il processo a carico dei ''Grup Yorum'', gruppo musicale turco accusato di terrorismo per aver inneggiato troppe volte la libertà contro il governo. 

Secondo i funzionari del Consolato d'Italia, in stretto contatto con la Farnesina, le condizioni dell'uomo sono buone. 

Secondo quanto riportato dall'agenzia ANSA da fonti locali, Castellotti al momento è trattenuto in stato di fermo nella caserma del quartiere di Ferikoy nella città turca.

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it