Indietro

"Grave impedire il consiglio comunale"

Questo il commento sindaco di Massa Alessandro Volpi sul caso delle assunzioni bloccate a causa di problemi politici interni alla sua maggioranza

MASSA CARRARA — Dopo il guaio per le assunzioni bloccate in Comune a Massa e il malore della donna incinta che si era licenziata per accedere a un posto in una farmacia comunale, il sindaco di Massa Alessandro Volpi parla di " atto di una gravità inaudita", il fatto che "il consiglio comunale ha impedito il regolare funzionamento della macchina amministrativa; per tutto il 2018 sarà difficile fare assunzioni, un problema che riguarderà anche il prossimo sindaco, chiunque sarà". 

I consigli comunali saltati per questo problema sono gli ultimi sei, necessari anche per l'approvazione del piano assunzioni 2017.

"La politica deve avere un limite - continua Volpi - che qui è stato superato giocando con la pelle delle persone. Avrei capito il dissenso politico votando contro un atto, ma non permettere lo svolgimento dei consigli facendo mancare il numero legale, è da irresponsabili e con la buona politica non c''entra nulla". "Prima di riconvocare qualsiasi seduta - conclude - cercheremo di capire il quadro politico dell''attuale maggioranza. Non intendo più farmi prendere in giro".

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it