Indietro

Il corridoio della cocaina tra Belgio e Toscana

La Guardia di Finanza ha stroncato un'organizzazione criminale che importava la droga dai Paesi Bassi fino alla Lunigiana e alla Versilia

MASSA — Importavano dai Paesi Bassi ingenti quantitativi di cocaina che poi smerciavano tra Massa, Spezia, Versilia e Lunigiana. A finire in manette, arrestati dopo le indagini della Guardia di Finanza della Spezia, otto persone residenti in Italia e all'estero accusati di importare cocaina.

Durante le indagini, partite un anno fa, la Guardia di finanza ha sequestrato 23 chili di cocaina e arrestato cinque persone in flagranza di reato, tutte accusate di traffico internazionale di stupefacenti. 

In un la Guardia Finanza aveva bloccato a Massa un corriere con 7 chili di cocaina che arrivava dai Paesi Bassi. L'operazione ha smantellato un'organizzazione criminale operante fra Liguria, Toscana e Lombardia, guidata da due fratelli di origine marocchina residenti a Massa e La Spezia. La droga veniva smerciata nelle province di Massa Carrara, Versilia e Lunigiana.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it