Indietro

Incidente in piscina, la bambina è morta

E' spirata nel pomeriggio la bambina di 12 anni in fin di vita da sabato scorso dopo un incidente avvenuto nella piscina di uno stabilimento balneare

MASSA — Sofia non ce l'ha fatta. La bambina di 12 anni rimasta vittima di un incidente nella piscina-idromassaggio dello stabilimento balneare Texas, a Marina di Pietrasanta, è deceduta nel pomeriggio all'Ospedale del cuore Opa dopo un ulteriore aggravamento delle sue condizioni.

La piccola abitava a Parma. La procedura per la dichiarazione di morte cerebrale, durata sei ore, si è conclusa alle 16. Il padre e la madre avevano autorizzato l'espianto degli organi ma la procura, che sulla tragedia ha aperto un'inchiesta, ha autorizzato solo l'espianto delle cornee per consentire l'esecuzione dell'autopsia. L'esame autoptico è ritenuto necessario per ricostruire la dinamica dell'incidente, ancora non chiara.

Gli indagati sono sei, i titolari e gli assistenti bagnanti della piscina. Inizialmente l'ipotesi di reato a loro carico era lesioni colpose gravissime. Dopo il decesso della piccola, è diventata omicidio colposo.

La tragedia è accaduta sabato scorso. Fra le ricostruzioni al vaglio degli inquirenti, l'eventualità di un malore oppure che i capelli della bimba siano rimasti impigliati in uno dei bocchettoni della piscina costringendola a restare con la testa sott'acqua e generando l'asfissia che poi ha provocato l'arresto cardiaco.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6559785 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6559785
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it