Indietro

I sensori che individuano il Parkinson in anticipo

La nuova tecnologia è nata dalle ricerche dell'Istituto di Biorobotica della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa. Il morbo riconosciuto 5 anni prima

PISA — Scoprire di avere il morbo di Parkinson cinque anni prima che si manifestino i segnali, grazie ad una nuova tecnologia nata dalla ricerca dell'Istituto di Biorobotica della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa, guidata da Filippo Cavallo. 

La ricerca è stata pubblicata sulla rivista Parkinsonism & Related Disorders, ed è stata condotta in collaborazione con l'Ospedale delle Apuane di Massa e Carrara. 

Il dispositivo si chiama SensHand e rileva i movimenti delle braccia a caccia di segnali precoci del Parkinson, come tremore, rigidità muscolare e movimenti rallentati. Segnali che compaiono solo anni dopo che il processo neurodegenerativo è iniziato.

Il dispostivo è stato sperimentato su 90 persone. Il sistema nato all'interno del progetto Daphne, finanziato dalla Regione Toscana nell'ambito del programma Fas Salute 2007-2013.

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it