Indietro

Rave party bloccato, ragazzi a casa in bus

Prima dell'inizio il sindaco ha ordinato la chiusura del locale dove era stato organizzato l'evento. Bus navetta per una quarantina di giovani

PONTREMOLI — Doveva durare tutta la notte il rave party organizzato per ieri sera in un locale di Pontremoli. Ma il tempestivo intervento dei carabinieri e del sindaco ha bloccato tutto.

L'evento infatti non era autorizzato ed è bastata un'ordinanza del primo cittadino per chiudere in via preventiva il locale dove avrebbe dovuto tenersi.

Al rave avrebbero partecipato giovani giunti in Lunigiana da tutto il nord Italia. I carabinieri sono riusciti ad intercettarne una quarantina che, all'oscuro del provvedimento del primo cittadino, avevano raggiunto Pontremoli. Fra questi anche sei minorenni e sei persone già note alle forze dell'ordine. Dopo averli identificati in collaborazione con la polizia stradale, i carabinieri hanno fatto salire i ragazzi  su un autobus organizzato dal Comune che li ha riaccompagnati nelle loro città di residenza. 

Pontremoli è stata presidiata per tutta la serata e l'unico episodio spiacevole registrato ha riguardato due cassonetti della spazzatura, rovesciati sull'asfalto.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6559785 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6559785
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it