Indietro

Alpinista scivola e muore sulla Pania

L'alpinista è scivolato a causa delle lastre di ghiaccio. E' morto per le gravi ferite riportate dopo la caduta. Salvate altre due escursioniste

STAZZEMA — Un alpinista di 30 anni, M.W. di Rapallo è morto dopo una terribile caduta nel Vallone dell'Inferno, sulla Pania della Croce, vetta delle Alpi Apuane. 

Il trentenne sarebbe scivolato su una lastra di ghiaccio.

A dare l'allarme al 118, gli altri componenti del gruppo che si trovavano con l'alpinista. 

L'elicottero Pegaso 3 è riuscito a trasportare gli uomini della stazione di Lucca, insieme con il medico, a circa 1 ora e 20 minuti di distanza, lungo il sentiero che sale al Rifugio Rossi.

Quando il medico è arrivato le condizioni del 30enne erano già disperate. Il corpo dell'alpinista sarà trasportato domani a Castelnuovo Garfagnana.

Sempre oggi ma sulle pendici del Monte Marmagna sull'Appennino Bolognese, due escursioniste residenti in provincia di Massa-Carrara, si sono trovate in difficoltà per le lastre di ghiaccio. Erano prive di piccozza e ramponi. 

Fortunatamente due tecnici del Soccorso Alpino Emiliano di passaggio hanno notato le ragazze e le hanno accompagnate in sicurezza fino al rifugio Lagdei.

Il Soccorso Alpino ricorda che su tutto l'Appennino i recenti fenomeni meteorologici hanno favorito la formazione di ghiaccio e pertanto si invitano tutti i frequentatori della montagna ad affrontare le escursioni con adeguato abbigliamento e soprattutto muniti di ramponi e piccozza.


Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it