Indietro

E' morto il bambino colto da malore in piscina

Non ce l'ha fatta il piccolo andato in arresto cardiaco a Villafranca in Lunigiana. E' il terzo decesso dal 17 luglio per incidenti in piscina

VILLAFRANCA IN LUNIGIANA — Non ce l'ha fatta neanche il bambino di dieci anni che domenica è stato soccorso in uno stabilimento di Villafranca in Lunigiana dopo essere stato colto da un arresto cardiaco. Il piccolo era stato portato all'Opa di Massa in condizioni gravissime dopo essere stato soccorso sul posto ed era stato attaccato alla macchina cuore-polmoni. Nel pomeriggio di ieri era iniziata la procedura di accertamento della morte cerebrale, conclusa alle 22 di ieri sera.

Il bambino abitava con la famiglia a Licciana Nardi, in provincia di Massa Carrara, a pochi chilometri dal frequentatissimo impianto comunale di Villafranca dove si è consumata la tragedia. 

Da quanto emerso, il bambino ha riportato danni cerebrali irreversibili a causa del troppo tempo trascorso sott'acqua prima di essere portato portato a bordo piscina. 

Quello di Villafranca in Lunigiana è il terzo caso di bambino morto a causa di un incidente in piscina. Lo scorso sabato, infatti, è morto il piccolo Tommaso, il bimbo di due anni e mezzo che il 1 agosto era stato soccorso in condizioni disperate dai familiari dopo essere caduto nella piscina allestita nel giardino di casa a Torre del Lago. I suoi funerali si terranno domani a Viareggio, alle 17 nella chiesa di Bicchio. Il 17 luglio sempre all'Opa di Massa è morta un'altra bambina, la dodicenne di Parma soccorsa quattro giorni prima in un idromassaggio all'interno di uno stabilimento balneare di Marina di Pietrasanta. 

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6559785 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6559785
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it