Indietro

La donna con quattro identità, tutte false

Una di queste diceva che la giovane era di Carrara. Operazione della polizia dopo l'imbeccata della banca, i cui funzionari si erano insospettiti

MESTRE — Lunedì sera il direttore di una banca di Mestre si è rivolto alla polizia per fare controllare una donna che si era appena presentata in banca per aprire un conto.

La donna aveva presentato documenti che la identificavano come una della Repubblica Ceca, residente a Carrara.

La procedura in banca si sarebbe conclusa martedì, così quando la donna è ritornata nell'istituto c'erano dei poliziotti che l'aspettavano fuori e che l'hanno seguita in incognito fino all'auto. Poco dopo l'hanno controllata e la donna ha fornito documenti rumeni, sia per la carta d'identità che per la patente. 

Documenti differenti rispetto a quelli presentati in banca.

La polizia ha accertato che la donna aveva con sé ben due carte d'identità italiane con generalità differenti, due della Repubblica Ceca con le due identità uguali a quelle italiane, oltre a due tessere sanitarie. Sei documenti, stessa foto. 

Nel bungalow del campeggio dove la donna aveva trascorso la notte con un uomo di cittadinanza rumena sono stati trovati documenti che attestavano l'apertura di altri conti, una carta di debito e delle buste paga. Questi documenti erano intestati alle due generalità dell'ipotetica donna della Repubblica Ceca.

Le verifiche hanno accertato che le identità italiane e quelle ceche sono false, mentre la donna in realtà è una 24enne rumena di Bucarest. La donna è stata arrestata per possesso di documenti falsi e tentata truffa.

La giovane è stata trattenuta in camera di sicurezza, il complice è stato denunciato a piede libero. Patteggiata la pena, la donna è stata condannata a un anno e quattro mesi, con pena sospesa. 


Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it