Indietro

Agente colpito da detenuto con una bomboletta

La denuncia dell'aggressione del sindacato di polizia Sappe, Capece: "Solo il tempestivo intervento dei colleghi ha impedito più gravi conseguenze"

MASSA — Un agente penitenziario che lavora nel carcere di Massa è stato colpito da un detenuto che ha usato come corpo contundente una bomboletta di gas. Lo stesso carcerato prima lo aveva insultato e minacciato.

A rendere noto il fatto è stato il segretario generale del sindacato di polizia Sappe Donato Capece. 

"Nella serata di ieri - ha spiegato Capece in una nota - l'agente di polizia penitenziaria di servizio ha scorto un detenuto straniero all'interno della cabina telefonica, invitandolo a tornare in celle. Questi ha prima insultato e minacciato il collega e l'ha poi colpito lanciandogli contro due bombolette di gas con il chiaro intento di ferirlo. E con una lo ha colpito al viso. Solamente il tempestivo intervento dei colleghi ha impedito più gravi conseguenze". 

Per il segretario la situazione nelle carceri toscane non è buona. Secondo Capece si sta registrando "un crescendo di intolleranza verso la polizia penitenziaria della Toscana".

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it